Quali substrati possono essere impiegati?

Per la produzione di biogas può essere impiegata una moltitudine di substrati organici. Quando si tratta di decidere a favore o contro determinati substrati, si deve tenere conto delle singole situazioni, come del resto anche di quanto biogas si possa ricavare dai vari materiali, sicuramente un dato decisivo per l'efficienza dell'impianto di biogas. I nostri dipendenti saranno molto lieti di potervi essere di aiuto quando si tratterà di trovare la composizione ottimale per la ricetta. Il nostro laboratorio aziendale potrà inoltre anche portare a conoscenza il contenuto di metano dei vostri substrati.

Di seguito riportiamo per voi alcuni substrati già impiegati con successo da nostri clienti:

 

 

Agricoltura:

  • fertilizzanti di produzione aziendale: ad es. liquame bovino, liquame suino, escrementi di volatili, letame
  • materie prime rinnovabili: ad es. mais, insilato di piante intere, erba, cereali, rape
  • prodotti agricoli secondari: ad es. foglia di rapa, residui di raccolto

Industria:

  • rifiuti vegetali: ad es. contenuto del bidone per i rifiuti organici, resti di alimenti, grasso di frittura, borlanda, vinacce, residui di pressatura di barbabietola, bucce di patate, erba tagliata
  • rifiuti animali: ad es. grassi, sangue di animale, contenuto gastrointestinale, rifiuti di mattatoio
  • altri substrati: ad es. fanghi residuati
Torna in alto